Cookie in Italia: cosa fare entro il 10 gennaio 2022 - Cittaininternet
Notizie

Cookie in Italia: cosa fare entro il 10 gennaio 2022

31-12-2021
social social social

Oggi più che mai sentiamo parlare di Privacy e delle nuove linee guida per l’utilizzo dei cookie, entrate in vigore lo scorso 10 luglio, ma che dovranno essere applicate entro il 10 gennaio 2022.

 

Il “Garante Privacy”, l’autorità italiana per la protezione dei dati, ha disposto la necessità di acquisire il consenso espresso dagli utenti online sull’utilizzo dei cookie e di altri strumenti di tracciamento.

 

Per fare questo è necessario adeguare il proprio sito.

Ma vediamo nel dettaglio cosa bisogna fare!

 

Come prima cosa il Garante specifica che il banner, o un altro tipo di allert o finestra, deve comparire su un sito web al primo accesso e deve contenere:

  • un testo che indichi in breve che il sito fa utilizzo sia di cookie tecnici ed eventuali cookie di profilazione che altri strumenti di tracciamento;
  • un link che rimandi al testo completo della cookie policy che contenga gli eventuali soggetti destinatari dei dati personali e i tempi di conservazione del consenso;
  • un’indicazione chiara che spieghi all’utente che, prestando il proprio consenso a continuare la navigazione del sito, darà anche il consenso alla sua profilazione;
  • un’area dove l’utente può selezionare in maniera “granulare” i cookie da istallare (per esempio, con questa funzionalità, sarà possibile attivare i cookie tecnici per consentire la corretta navigazione del sito ma anche bloccare quelli di terze parti usati per la profilazione dell’utente);
  • un comando per accettare e uno per rifiutare tutti i cookie o altri strumenti di tracciamento.

 

Dopo la prima visita al sito il banner può non essere presente ma l’utente in qualsiasi momento dovrà essere in grado di accedere alla privacy/cookie policy e ad un’area dove poter modificare le preferenze di tracciamento espresse in precedenza.

 

Un altro punto fondamentale, che il Garante precisa, è che il titolare di un sito web è tenuto a dimostrare di aver ottenuto un consenso valido secondo gli standard del GDPR e quindi l’azione deve essere supportata da un “evento informatico inequivoco, documentabile” e “riconoscibile e registrabile da parte del titolare“.

 

Per fare questo il Team di Web Live, come rivenditore ufficiale di Iubenda, propone soluzioni pensate da un team di avvocati per adeguare i vostri siti web e le app alle normative GDPR.